by TGCOM24

Torta bertolina

Torta bertolina
  • Difficoltà: media
  • Cottura: 50'
  • Preparazione: 2h

Ingredienti:

  • * torta di 26 cm *
  • 350 g di farina tipo 00
  • 150 g di farina di mais fioretto
  • 2 cucchiai di olio di oliva delicato
  • un pizzico di sale
  • 12 g di lievito di birra fresco
  • 120 g di zucchero semolato
  • 300 ml di acqua (circa)
  • 500 g di acini di uva fragola

La torta bertolina è un dolce autunnale tipico della Lombardia, in particolare della zona cremasca, a base di uva fragola. Come accade per tutte le ricette della tradizione, ne esistono decine di versioni anche se possiamo essenzialmente dividerle in due categorie: la torta bertolina con la pasta frolla e quella lievitata con la farina di mais. Vediamo come si fa questa seconda, soffice e profumatissima versione :)

Procedimento

Miscelate le due farine, il sale, 90 g di zucchero. Aggiungete l'olio e il lievito sciolto in metà dell'acqua tiepida. Incorporate il resto dell'acqua a poco a poco, dovrete ottenere un impasto molto morbido.

Fig. 1

Dopo averlo impastato bene, trasferitelo in una ciotola infarinata e fate lievitare per un'ora o fino al raddoppio di volume. Nel frattempo, prelevate tutti gli acini dai grappoli di uva fragola, lavateli e tamponateli bene con carta da cucina.

Fig. 2

Quando l'impasto sarà pronto, sgonfiatelo delicatamente aggiungendo e incorporando metà dell'uva fragola. Mettetelo quindi in una teglia circolare rivestita di carta da forno e ditribuitevi sopra il resto dell'uva affossandola leggermente con le dita.

Fig. 3

Cospargete con lo zucchero rimasto e lasciate gonfiare di nuovo la torta per circa 30 minuti. Quindi, infornatela a 180 gradi per circa 50 minuti, dovrà essere dorata. Sfornate la torta bertolina e lasciatela raffreddare prima di servire.

Fig. 4

Se provi questa ricetta, scatta una foto, usa l’hashtag #prontointavola su Facebook e Instagram e farai parte della nostra gallery!

Di Eleonora Tiso
Pubblicata il 29/09/2016

TAG RICETTA:

Lo sapevate che...

Molti vi chiederanno: ma i semini degli acini di uva non vanno tolti? La risposta è no! Per due motivi: in primo luogo, denocciolare i chicchi d'uva significherebbe non avere più la loro forma tonda e perfetta (con conseguente separazione della buccia dalla polpa). Poi, la tradizione vuole che i semi siano la nota croccante di questo dolce, quindi guai a toglierli :)

Ricette correlate

Commenti

Nessun commento

Invia il tuo commento

Per poter inserire un commento/articolo
o segnalare alla redazione un abuso
devi essere registrato

Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI