by TGCOM24

Spaghetti alla colatura di alici

Spaghetti alla colatura di alici
  • Difficoltà: facile
  • Cottura: 15'
  • Preparazione: 45'

Ingredienti:

  • * 4 persone *
  • 400 g di spaghetti grossi
  • 2 cucchiai di colatura di alici
  • 4 cucchiai di olio e.v.o.
  • un piccolo spicchio d'aglio
  • un mazzetto di prezzemolo fresco
  • peperoncino fresco q.b.

Gli spaghetti alla colatura di alici sono un primo piatto tipico della Campania, realizzato con un condimento semplici ma gustoso a base di colatura di alici, aglio, prezzemolo, olio e peperoncino. Buonissimi e veloci da realizzare, gli spaghetti alla colatura di alici si preparano con il condimento a crudo e, data l'elevata sapidità di questo particolare ingrediente, non si aggiunge sale!

Procedimento

Lavate e asciugate il prezzemolo, preparate il condimento in una boule capiente filtrando la colatura di alici. Aggiungete l'olio.

Fig. 1

Tritate finemente al coltello il prezzemolo, l'aglio e il peperoncino. Aggiungete il tutto al condimento e miscelate con una forchetta facendo riposare e insaporire per 30 minuti. Lessate gli spaghetti al dente, senza aggiungere sale. Scolateli e uniteli al condimento aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.

Fig. 2

Amalgamate bene e servite immediatamente gli spaghetti alla colatura di alici.

Di Eleonora Tiso
Pubblicata il 03/08/2015

TAG RICETTA:

Lo sapevate che...

La colatura di alici più celebre è quella di Cetara, uno dei borghi della meravigliosa costiera amalfitana. Le proporzioni di colatura e pasta vanno rispettate alla lettera altrimenti si rischia di commettere degli errori! Quella giusta è un cucchiaio ogni 2 persone.

Ricette correlate

Commenti

Dolphiweb04/08/15 - 14:17

Dove la si trova la colatura di alici? E' la prima volta che la sento nominare.

Dolphiweb04/08/15 - 09:47

Perdonate la mia ignoranza ma dove la trovo la colatura di alici?? Mai sentita prima in vita mia.

Invia il tuo commento

Per poter inserire un commento/articolo
o segnalare alla redazione un abuso
devi essere registrato

Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI