by TGCOM24

Seppie in zimino

Seppie in zimino
  • Difficoltà: facile
  • Cottura: 45'
  • Preparazione: 30'

Ingredienti:

  • * 4 persone *
  • 600 g di seppie fresche già pulite
  • 450 g di bietole già lessate
  • 4 cucchiai di olio di oliva
  • una carota
  • una costa di sedano
  • uno spicchio di aglio
  • mezza cipolla
  • un ciuffo di prezzemolo
  • 200 ml di vino bianco secco
  • 3 cucchiai di passata di pomodoro
  • sale q.b.

Le seppie in zimino sono un secondo piatto a base di pesce tipico della tradizione gastronomica della Liguria e della Toscana realizzato con seppie, bietole e un ricco soffritto di verdure. Le seppie in zimino sono un piatto facile da preparare, completo e molto saporito che potrete, tuttavia, personalizzare seguendo alcuni consigli. Sempre accompagnate da qualche crostino di pane casereccio, le seppie in zimino si possono arricchire con pinoli e funghi secchi al posto della passata pomodoro, per un sapore ancor più deciso!

Procedimento

Per il soffritto: lavate e asciugate prezzemolo e sedano, pelate la carota e sbucciate aglio e cipolla. Tritateli finemente e soffriggeteli dolcemente in una casseruola con l'olio. Nel frattempo, sciacquate le seppie già pulite sotto acqua corrente, tamponatele con carta da cucina e tagliatele in anelli larghi almeno un cm (eliminate i tentacoli).

Fig. 1

Quando le verdure saranno appassite, aggiungete le bietole sbollentate, mescolate e cuocete per 5 minuti con il coperchio. Unite a questo punto le seppie, regolate di sale e proseguite la cottura per circa 10 minuti.

Fig. 2

Aggiungete il vino bianco e, quando sarà evaporato, la passata di pomodoro. Proseguite la cottura per una ventina di minuti, le seppie dovranno essere tenere e non gommose.

Fig. 3

Servite le seppie in zimino ancora calde.

Di Eleonora Tiso
Pubblicata il 04/12/2014

TAG RICETTA:

Lo sapevate che...

Lo zimino è una salsa a base di verdure come le bietole, gli spinaci o il prezzemolo utilizzata nella cucina toscana e ligure per cucinare piatti a base di pesce come le seppie o il baccalà.

Ricette correlate

Commenti

Nessun commento

Invia il tuo commento

Per poter inserire un commento/articolo
o segnalare alla redazione un abuso
devi essere registrato

Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI