by TGCOM24

Roccocò

Roccocò
  • Difficoltà: media
  • Cottura: 20'
  • Preparazione: 60'

Ingredienti:

  • * 40 roccocò *
  • 500 g di farina tipo 00
  • 500 g di zucchero semolato
  • 250 g di mandorle sgusciate
  • 150 g di canditi a cubetti (arancia e cedro)
  • 5 g di pisto (mix in polvere di cannella, noce moscata, chiodi di garofano, zenzero, cacao amaro)
  • 2 g di
  • 200 ml di acqua
  • una scorza grattugiata di arancia
  • Per spennellare:
  • un uovo medio

I roccocò sono biscotti della tradizione natalizia partenopea realizzati con un impasto speziato a base di zucchero, canditi e mandorle. Realizzati solitamente nella classica forma a ciambella, i roccocò si possono preparare anche in altre forme e sono un’alternativa golosa per concludere in dolcezza la tavola delle feste! Dopo averli sfornati, lasciateli raffreddare completamente affinché la consistenza diventi molto dura e l’aroma delle spezie si diffonda in modo uniforme e delicato.

Procedimento

Disponete la farina a fontana insieme allo zucchero, 175 g di mandorle intere e il resto tritate finemente. Unite anche i canditi, le spezie in polvere,

Fig. 1

l’ammoniaca, la scorza d’arancia grattugiata e l’acqua.

Fig. 2

Amalgamate tutti gli ingredienti con le mani. Quando avrete ottenuto un panetto omogeneo potrete formare i roccocò in due modi. Stendete il panetto con il matterello sul piano di lavoro ben infarinato in una sfoglia spessa circa un cm.

Fig. 3

Ritagliate tanti cerchi con un tagliapasta largo circa 7 cm e praticate un cerchietto al centro con un tagliapasta più piccolo. Disponete i roccocò su una placca rivestita di carta da forno ben distanti l’uno dall’altro e spennellateli con l’uovo sbattuto.

Fig. 4

In alternativa, potete prelevate piccoli pezzi di impasto per volta e formate con le mani dei cilindri lunghi circa 20 cm e spessi 2 cm. Unite e fissate le estremità con un dito. Disponete i roccocò su una placca da forno e spennellateli sempre con l’uovo sbattuto.

Fig. 5

Cuocete i roccocò in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti, fino a quando saranno piuttosto dorati e gonfi. Sfornateli e lasciateli raffreddare completamente.

Di Eleonora Tiso aka Paciulina
Pubblicata il 27/12/2014

Commenti

Nessun commento

Invia il tuo commento

Per poter inserire un commento/articolo
o segnalare alla redazione un abuso
devi essere registrato

Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI