by TGCOM24

Rigatoni con melanzane e cozze

Rigatoni con melanzane e cozze
  • Difficoltà: facile
  • Cottura: 20'
  • Preparazione: 30'

Ingredienti:

  • * 4 persone *
  • 350 g di rigatoni (o altra pasta corta rigata)
  • uno spicchio di aglio
  • 4-5 cucchiai di olio di oliva
  • 2 melanzane lunghe
  • 250 g di pomodorini ciliegino
  • sale q.b.
  • 500 g di cozze
  • 2-3 foglie di basilico fresco

I rigatoni con melanzane e cozze sono un primo piatto facile e gustoso preparato con un condimento veloce a base di melanzane saltate in padella, pomodorini e cozze. Profumato con il basilico fresco, questo piatto è estivo e colorato, abbina l'acidità dei pomodori al sapore intenso delle cozze ed è perfetto per un pasto veloce ma completo. Se preferite, potete profumare con il prezzemolo al posto del basilico.

Procedimento

Lavate, asciugate e mondate le melanzane. Tagliatele a cubetti piuttosto piccoli, quindi fateli saltare nella padella in cui avrete soffritto dolcemente l'aglio nell'olio. Cuocete le melanzane per circa 15 minuti, quindi aggiungete i pomodorini lavati e asciugati. Nel frattempo, pulite le cozze come descritto qui. Quindi ponetele in una casseruola con il coperchio e fatele aprire a fuoco vivace.

Fig. 1

Proseguite la cottura di melanzane e pomodori per circa 10 minuti, regolate di sale ed eliminate l'aglio. Una volta aperte, sgusciate le cozze (lasciatene qualcuna intera per decorare il piatto) e unitele al condimento.

Fig. 2

Amalgamate e lasciate insaporire per qualche minuto. Nel frattempo, lessate i rigatoni e scolateli al dente, quindi uniteli al condimento e mescolate bene.

Fig. 3

Servite i rigatoni con melanzane e cozze immediatamente, profumate il piatto con il basilico fresco.

Di Eleonora Tiso
Pubblicata il 24/06/2015

TAG RICETTA:

Lo sapevate che...

Potete realizzare questo piatto utilizzando anche il fortunato abbinamento gamberi e zucchine, sarà buonissimo!

Ricette correlate

Commenti

Nessun commento

Invia il tuo commento

Per poter inserire un commento/articolo
o segnalare alla redazione un abuso
devi essere registrato

Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI