by TGCOM24

Pasta con le sarde

Pasta con le sarde
  • Difficoltà: facile

Ingredienti:

  • * per 4 persone *
  • 400 g di bucatini
  • 250 g di sarde
  • 30 g di uvetta
  • 100 g di finocchietto selvatico fresco
  • 30 g di pinoli
  • 2 acciughe sott’olio
  • 1/2 cipolla bianca
  • 4 cucchiai di olio di oliva
  • sale q.b.
  • 1 bustina di zafferano

La pasta con le sarde è un primo piatto della tradizione siciliana molto ricco e profumato. Piatto estivo fra i più amati soprattutto nelle zone di mare, la pasta con le sarde ha un sapore inconfondibile grazie al largo impiego del profumatissimo finocchietto selvatico e si prepara in poco tempo, come quasi tutti i primi a base di pesce! Non rinunciate allo zafferano, conferisce al piatto un colore giallo intenso, proprio come quello del sole!

Procedimento

Pulite ed eviscerate le sarde delicatamente, eliminate la testa e la coda e sciacquatele a lungo sotto l’acqua corrente. Tagliatele a pezzi e tenetele da parte. Ammollate l’uvetta in acqua tiepida per 10 minuti, poi strizzatela. Mondate il finocchietto, lavatelo e lessatelo in acqua bollente salata per 5 minuti. Scolatelo e tritatelo, conservate l’acqua di cottura. In una casseruola versate l’olio e fate soffriggere la cipolla tritata per un paio di minuti. Unite l’uvetta, i pinoli e le acciughe e fate cuocere fino a quando queste ultime non si saranno sciolte.

Fig. 1

Aggiungete quindi i pezzi di sarde e continuate la cottura fino a quando la loro polpa non sarà tenera. Unite a quel punto anche il finocchietto tritato e

Fig. 2

bagnate il tutto con un bicchiere di acqua di cottura del finocchietto in cui avrete sciolto lo zafferano. Lasciate cuocere per altri 5 minuti e regolate di sale. Cuocete i bucatini nell’acqua del finocchietto (se necessario aggiungetene dell’altra) e scolateli al dente. Fate insaporire i bucatini per qualche minuto nel condimento preparato.

Fig. 3

Servite immediatamente.

Di Eleonora Tiso aka Paciulina
Pubblicata il 13/03/2013

Commenti

Nessun commento

Invia il tuo commento

Per poter inserire un commento/articolo
o segnalare alla redazione un abuso
devi essere registrato

Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI