by TGCOM24

Parrozzo

Parrozzo
  • Difficoltà: media
  • Cottura: 45'
  • Preparazione: 30'

Ingredienti:

  • * parrozzo di 22 cm *
  • Per l'impasto:
  • 210 g di zucchero semolato
  • 6 uova medie
  • 150 g di mandorle tritate
  • 120 g di semolino
  • 30 g di farina tipo 00
  • 3 cucchiai di olio di oliva
  • 1 cucchiaio di liquore amaretto
  • un pizzico di sale
  • la scorza grattugiata di un'arancia
  • Per la copertura:
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 100 g di burro

Il parrozzo è un dolce tipico della tradizione natalizia dell'Abruzzo realizzato con un impasto a base di semolino e mandorle, una copertura di cioccolato e la caratteristica forma semisferica. Un dolce goloso e instacabile, questo è il parrozzo, un trionfo di bontà in uno scrigno giallo e profumato che può essere mangiato in qualunque occasione! In Abruzzo si prepara tradizionalmente durante le feste di Natale, ma non è raro trovarlo durante tutto l'anno. Il parrozzo si aromatizza con amaretto o mandorle amare, a voi la scelta!

Procedimento

Separate gli albumi dai tuorli e montate questi ultimi con lo zucchero fino a ottenere un composto gonfio e spumoso. Aggiungete le mandorle tritate e mescolate delicatamente per non smontare il composto.

Fig. 1

Incorporate anche il semolino e farina setacciata, aggiungete l'olio e mescolate sempre lentamente.

Fig. 2

Profumate con il liquore e la scorza d'arancia grattugiata. Aggiungete gli albumi montati a neve e mescolate dal basso verso l'alto.

Fig. 3

Versate l'impasto in uno stampo semisferico imburrato e infarinato, cuocete il parrozzo a 170 gradi per circa 45 minuti. Sfornatelo, lasciatelo raffreddare e ricopritelo in modo uniforme con la glassa che avrete preparato sciogliendo a bagnomaria il cioccolato tritato insieme al burro.

Fig. 4

Fate asciugare bene la copertura prima di servire o conservare il parrozzo.

Di Eleonora Tiso
Pubblicata il 23/12/2014

TAG RICETTA:

Lo sapevate che...

Il parrozzo si può glassare utilizzando anche il solo cioccolato fondente: otterrete una glassa più solida e croccante, forse meno aderente al dolce.

Ricette correlate

Commenti

Nessun commento

Invia il tuo commento

Per poter inserire un commento/articolo
o segnalare alla redazione un abuso
devi essere registrato

Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI