by TGCOM24

Krapfen

Krapfen
  • Difficoltà: media
  • Cottura: 10'
  • Preparazione: 2h

Ingredienti:

  • * 10-12 krapfen *
  • per l'impasto lievitato:
  • 300 g di farina tipo 00
  • 20 g di lievito di birra fresco
  • 60 g di burro a temperatura ambiente
  • 125 ml di latte
  • 40 g di zucchero semolato
  • la scorza grattugiata di un limone o arancia
  • 3 tuorli d'uovo
  • un uovo intero
  • un pizzico di sale
  • olio di arachidi per friggere
  • per farcire e decorare:
  • 250 g di confettura di rosa canina (o albicocche)
  • zucchero a velo q.b.

I krapfen sono dei dolcetti lievitati e fritti di origine austriaca ma molto diffusi anche in Germania e in Trentino Alto Adige. I krapfen si differenziano dai nostrani bomboloni per la loro farcitura che, invece che con crema pasticcera, si prepara di solito con confettura di rosa canina o albicocche. Inolte, i krapfen vanno farciti prima di essere fritti! Questi krapfen sono soffici e golosi, ancora caldi sono una vera tentazione…

Procedimento

Sciogliete il lievito di birra nel latte tiepido. Nel frattempo, impastate la farina (a mano o con la planetaria) con il sale, lo zucchero, l’uovo e i tuorli. Unite anche il latte, fatelo assorbire e

Fig. 1

incorporate quindi la scorza grattugiata e il burro morbido a pezzetti. Impastate bene il tutto fino a ottenere un impasto liscio, elastico e omogeneo che farete lievitare in una ciotola imburrata e coperta da un canovaccio per circa un’ora.

Fig. 2

Trascorso questo tempo, trasferite l’impasto su un piano di lavoro ben infarinato, dividetelo in due e formate due rettangoli spessi circa mezzo cm. Distribuite sul primo rettangolo tanti mucchietti di confettura a circa 15 cm di distanza l’uno dall’altro. Ricoprite con la seconda sfoglia e ritagliate con un bicchiere o un coppapasta tanti cerchi di circa 8-10 cm di diametro (se preferite potete formare e farcire i dischi separatamente, uno per uno).

Fig. 3

Fate lievitare nuovamente i krapfen su un canovaccio infarinato per circa 30 minuti, quindi friggeteli in abbondante olio caldo fino a quando non saranno dorati da entrambi i lati (tenete sotto controllo la temperatura dell’olio per evitare che i krapfen si scuriscano velocemente all’esterno restando crudi all’interno).

Fig. 4

Sgocciolate i krapfen su carta assorbente, lasciateli intiepidire e spolverizzateli di zucchero a velo.

Di Eleonora Tiso aka Paciulina
Pubblicata il 18/02/2014

TAG RICETTA:

Lo sapevate che...

Come succede per tutte le grandi ricette della tradizione gastronomica di un territorio, anche quella dei krapfen ha subito non poche trasformazioni e varianti. La costante, e forse anche l’unica difficoltà, resta però la lievitazione con lievito di birra o lievito naturale!

Ricette correlate

Commenti

Nessun commento

Invia il tuo commento

Per poter inserire un commento/articolo
o segnalare alla redazione un abuso
devi essere registrato

Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI