by TGCOM24

Gnocchi cavolo nero e salsiccia

Gnocchi cavolo nero e salsiccia
  • Difficoltà: media
  • Cottura: 40'
  • Preparazione: 30'

Ingredienti:

  • * 4 persone *
  • 500 g di gnocchi di patate
  • 250 g di cavolo nero già pulito
  • 3 cucchiai di olio di oliva
  • una noce di burro
  • 300 g di salsiccia fresca
  • sale e pepe q.b.
  • 100 g di fontina
  • 20 g di parmigiano grattugiato
  • uno spicchio di aglio

Gli gnocchi cavolo nero e salsiccia sono un primo piatto ricco e gustoso preparato con gnocchi di patate conditi con un ragù bianco di cavolo e salsiccia, poi gratinati in forno con fontina e parmigiano. Un primo piatto irresistibile! Gli gnocchi cavolo nero e salsiccia soddisfano anche i palati più esigenti, perché costituiscono un piatto bilanciato nel sapore, delicato ma al tempo stesso ricco di gusto.

Procedimento

Pulite il cavolo nero eliminando le coste centrali. Lavatelo e cuocetelo in acqua bollente per una decina di minuti. Scolatelo e tritatelo grossolanamente. Soffriggete dolcemente l'aglio in olio e burro.

Fig. 1

Aggiungete il cavolo nero e qualche cucchiaio di acqua cottura, quindi proseguite la cottura con il coperchio per una decina di minuti. Nel frattempo, spellate e sbriciolate la salsiccia, quindi fatela rosolare in una padella rovente. Aggiungetela al cavolo nero.

Fig. 2

Mescolate bene per amalgamare i sapori, quindi unite gli gnocchi di patate che avrete lessato in acqua leggermente salata. Lasciate insaporire il tutto per qualche istante.

Fig. 3

Unite anche la fontina a cubetti, quindi trasferite il tutto in una pirofila e cospargete di parmigiano grattugiato.

Fig. 4

Fate gratinare in forno gli gnocchi cavolo nero e salsiccia, sfornateli e serviteli.

Di Eleonora Tiso
Pubblicata il 21/04/2016

TAG RICETTA:

Lo sapevate che...

Per la realizzazione di questa ricetta potete utilizzare gli spinaci o le bietole al posto del cavolo nero. Clicca qui per la ricetta per fare gli gnocchi in casa!

Ricette correlate

Commenti

Nessun commento

Invia il tuo commento

Per poter inserire un commento/articolo
o segnalare alla redazione un abuso
devi essere registrato

Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI