by TGCOM24

Frittata ai peperoni

Frittata ai peperoni
  • Difficoltà: facile
  • Cottura: 20'
  • Preparazione: 10'

Ingredienti:

  • * 4 persone *
  • 4 uova medie
  • 1 peperone rosso o giallo
  • 100 g di provola
  • un ciuffo di prezzemolo fresco
  • 4 cucchiai di olio di oliva
  • sale q.b.

La frittata ai peperoni è un secondo piatto gustoso e colorato, perfetto per realizzare una frittata diversa al solito ma molto saporita. Per realizzare la frittata ai peperoni, che è buona anche fredda, potete utilizzare sia i peperoni rossi che quelli gialli e verdi, e scegliere di arricchirla con la mozzarella o un altro tipo di formaggio al posto della versatile provola. Montate leggermente le uova se volete ottenere una frittata ai peperoni più alta e soffice!

Procedimento

Lavate i peperoni ed eliminate la parte bianca centrale e i semi. Tagliateli nel senso della lunghezza e poi riduceteli in cubetti piuttosto piccoli. Tagliate a cubetti anche la provola.

Fig. 1

Ponete 4 cucchiai di olio in una padella, cuocetevi i peperoni a fuoco vivo e con il coperchio per circa 10 minuti. Nel frattempo in una ciotola ponete le uova, il prezzemolo tritato e il sale, sbatteteli con le fruste elettriche fino a ottenere un composto gonfio e spumoso.

Fig. 2

Unite alle uova i cubetti di provola e versate il composto sui peperoni. Mescolate velocemente con un forchetta, prima che le uova si rapprendano, per distribuire uniformemente gli ingredienti della frittata ai peperoni.

Fig. 3

Cuocete a fiamma bassissima e con il coperchio fino a quando il lato inferiore sia consistente e dal colore dorato, utilizzate un piatto o un coperchio per girare la frittata ai peperoni e fate cuocere anche dall'altro lato. Servite subito.

Di Eleonora Tiso aka Paciulina
Pubblicata il 28/04/2014

Lo sapevate che...

Il segreto per una frittata soffice e alta è cuocerla a fuoco bassissimo da entrambi i lati e con il coperchio!

Ricette correlate

Commenti

Nessun commento

Invia il tuo commento

Per poter inserire un commento/articolo
o segnalare alla redazione un abuso
devi essere registrato

Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI