by TGCOM24

Bocconcini di coniglio in crosta

Bocconcini di coniglio in crosta
  • Difficoltà: media
  • Cottura: 10'
  • Preparazione: 1h

Ingredienti:

  • * 4 persone *
  • 600 g di polpa di coniglio
  • Per marinare:
  • vino bianco secco q.b.
  • 2-3 bacche di ginepro
  • 2 spicchi di aglio
  • Per impanare:
  • 300 g di tarallini pugliesi
  • acqua q.b.
  • farina q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • Per friggere:
  • olio di semi di arachidi q.b.

I bocconcini di coniglio in crosta sono un secondo piatto sfizioso e gustoso realizzato con pezzetti di polpa di coniglio marinati, avvolti da una croccante panatura di taralli prima di esser fritti. I bocconcini di coniglio in crosta vanno gustati ancora caldi, quando sono ancora fragranti e aromatici, e si prestano benissimo per una cena originale o anche per un aperitivo fuori dagli schemi!

Procedimento

Tagliate la polpa in cubetti non troppo piccoli, quindi lasciateli marinare per almeno un'ora in frigo ricoperti dal vino, profumati dal ginepro e dall'aglio e insaporiti da una presa di sale. Preparate la pastella: setacciate la farina e aggiungete tanta acqua quanta ne serve a ottenere un composto fluido ma non acquoso. Regolate di sale e pepe.

Fig. 1

Frullate finemente i taralli fino a ottenere un composto omogeneo, quasi fosse una farina. Scolate i bocconcini dalla marinatura, tamponateli e impanateli passandoli prima nella pastella (fate colare via quella in eccesso).

Fig. 2

Passateli quindi nella panatura di taralli, esercitando una leggera pressione per farla aderire bene. Friggete dolcemente i bocconcini di coniglio in olio caldo, facendoli dorare da entrambi i lati in modo uniforme. Scolateli su carta assorbente e servite immediatamente.

Fig. 3
Di Eleonora Tiso
Pubblicata il 17/06/2015

TAG RICETTA:

Lo sapevate che...

Questa ricetta si può realizzare anche con altri tipi di carne bianca, come il petto di pollo o tacchino che si prestano benissimo a questo genere di preparazioni.

Ricette correlate

Commenti

Nessun commento

Invia il tuo commento

Per poter inserire un commento/articolo
o segnalare alla redazione un abuso
devi essere registrato

Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI