by TGCOM24

Etichette: che bravi gli italiani!

Spreco alimentare e scadenze non sembrano avere segreti per gli italiani.
L’Eurobarometro parla chiaro e i sondaggi sull’opinione pubblica si sa, non mentono.

L’Unione Europea si è interrogata sullo ‘spreco alimentare’ e ha ricevuto dalla nostra penisola una risposta assolutamente positiva: italiani attenti e competenti.
28 i Paesi dell’UE coinvolti con un panel di ben 26mila cittadini.

Ora parliamo di numeri.
Se il 58% dei cittadini europei verifica sempre la data di scadenza, a farlo è ben il 67% dei cittadini italiani.
E cosa pensate quando leggete ‘da consumarsi preferibilmente entro il…’? Il 56% dei nostri concittadini – contro il 47% della media europea – non si fa ingannare e sa che quella data è il termine minimo di conservazione.
Leggere le etichette correttamente è fondamentale per evitare di buttare alimenti ancora buoni. Abbattimento dello spreco insomma, è la parola d’ordine.

Pronto in Tavola oggi vi regala dei consigli per conservare al meglio gli alimenti in frigorifero  e per riciclare addirittura i fondi del caffè. 

Per portare le parole ’attenzione’, ‘riciclo’ e ‘no spreco’ nelle vostre case, leggete come riconoscere il pesce fresco e come riciclare l’acqua di cottura.