by TGCOM24

Come riciclare i fondi del caffè

Non c'è azione più comune e banale del buttare via, dopo aver gustato un caffè bollente, del buttare via il fondo del caffè rimasto nella moka. Lo si fa senza pensarci, anche più volte al giorno e senza riflettere sul fatto che, sorprendentemente, i fondi del caffè sono preziosissimi! Possono essere riutilizzati, infatti, per moltissime attività legate al mondo della cucina e non solo.

Bellezza: mescolando il caffè macinato all'olio di oliva e al succo di limone possiamo ottenere dei trattamenti rigeneranti per la pelle. Se vogliamo, poi, fare dei trattamenti esfolianti basta raccogliere qualche fondo di caffè, versare una goccia d’acqua con un po’ di bagnoschiuma, applicare, massaggiare e risciacquare. Oppure, grazie alla presenza della caffeina, possiamo farne uno scrub anti-cellulite. In questo caso, aggiungete dell’acqua ai fondi, non troppa, e versate qualche goccia di miele. Applicate sulle parti del corpo che preferite trattare, avvolgete con la pellicola trasparente, fate agire per mezz’ora e sciacquate prima con acqua tiepida, poi fredda.

Cucina e pulizia: rispolverando i vecchi metodi della nonna riscopriamo tutta un’altra serie di rimedi utili per la cucina. Strofinando tra le mani, o nelle pentole, una manciata di fondi di caffè eliminiamo i fastidiosi odori di aglio, cipolla e pesce, mentre, messi in frigorifero, in dispensa o in cima alla pattumiera, fungono da ottimi assorbi-odori. Per tenere lontano le macchie di zucchero dai nostri tavoli basta inumidirli e strofinarli sulle superfici sporche. Se invece li passiamo su mobili e credenze, con un batuffolo di ovatta, siamo in grado di eliminare i piccoli graffi presenti. Si possono utilizzare per sgrassare pentole, mani e bottiglie unte, addizionandoli con una goccia di sapone e sciacquando con acqua tiepida, e se versati, una tantum, negli scarichi aiutano a tenerli sempre puliti.

Tessuti: possono essere utilizzati per donare un nuovo colore ai vostri capi di tessuto. Dopo aver applicato i fondi sulla stoffa bagnata e aver massaggiato con movimenti circolari, asciughiamo con un phon, spolveriamo l’eccesso di polvere di caffè e stiriamo a secco per fissare il colore beige ottenuto.