by TGCOM24

Come pulire i calamari

Gustosi, versatili e dal sapore delicato: parliamo dei calamari! Protagonisti di moltissime ricette, perfetti nelle insalate, farciti, cotti in forno o in padella, i calamari sono buonissimi e piacciono a tutti!

In questo articolo vedremo come pulirli in modo facile e veloce prima di utilizzarli nelle vostre ricette preferite. . Estrarre i tentacoli dal corpo principale.

. Tagliare appena sotto l'occhio ed eliminare le interiora.

. Eliminare il becco e poi ritagliare i lunghi tentacoli pareggiandoli con il resto.

. Premere le due alette insieme e tirarle via dal corpo, insieme con la membrana e gli scarti.

. Estrarre il guscio o 'penna' e poi togliere le interiora con il dorso di un coltello.

. Si possono aprire, tagliare a fette o ad anelli.

. Lavarli accuratamente prima di cucinarli. A questo punto potrete cucinare i calamari! La frittura è un metodo molto popolare, infatti di pezzi di calamari hanno bisogno di cuocere pochissimo (per 30-40 secondi) a fuoco molto alto.

Ricette correlate